venerdì 31 ottobre 2014 11:30:00

Fin dai primi istanti trascorsi a Bouzy, nella Champagne francese, Barbe Clicquot è travolta dall’emozione davanti ai vigneti a perdita d’occhio nella luce del tramonto; giorno dopo giorno impara a conoscere i possedimenti della famiglia e l’arte di fare il vino. Alla morte del marito, Franç̧ois, non ha esitazioni: la giovane donna, a soli ventisette anni, è̀ dotata di un carattere forte e di una vera passione per il commercio. Conquisterà nuovi mercati (i Paesi baltici, la Russia), produrrà il primo champagne millesimato, imporrà un marketing aggressivo, diventerà una delle prime donne imprenditrici dei tempi moderni.

Presto, tutti avrebbero conosciuto il nome della vedova Clicquot, simbolo di champagne eccellente.

Fabienne Moreau, storica e archivista della cantina Veuve Clicquot Ponsardin, ha avuto accesso agli Archivi della Maison e ha potuto così approfondirne la storia, che ci presenta come romanzo.

 

Autore: Fabienne Moreau

Skira Editore, Milano 2014

14 x 21 cm, 224 pagine

€ 17,00

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)