Statistiche

  • Interventi (1678)
  • Commenti (0)

Archivi

venerdì 6 settembre 2013 17:45:00

Non prendetela come una prescrizione medica, di medicamentoso e di scientifico non c’è un gran che, ma certe verità la sottintendono.

Comunque sono i britannici a dare un senso compiuto alla combinazione sesso non sobrio - sesso con un po’ di alcool.

Un’indagine condotta dalla farmacia on line UKMedix ha dato risultati eccentricamente sorprendenti.

La base di partenza è stata quella di intervistare 1811 adulti. La prima sorpresa è stata che solo una coppia su dieci ha avuto un rapporto sessuale da sobria, cioè senza aver assunto nemmeno un goccetto di alcool. Si ripete 1 su 10.

Invece il 66% degli intervistati ha risposto che trova la giusta sintonia erotica solo se hanno preso un drink e soprattutto se lo hanno preso insieme: insomma si sentono di farlo dopo un drink.

L’alcool, soprattutto quello del vino, sembra che dia maggior confidenza e convinzione erotica agli inglesi, però guai a eccedere, il risultato diventa tragicomico e ridicolo. Anche qui torna impetuoso l’essere alcolici con consapevolezza.

Il 40% di coloro che esagera con il drink riescono ad addormentarsi credendo di aver concluso qualcosa con il proprio partner, il 60% invece articola risposte alquanto incerte e confuse, segno che il letto langue.

Comunque nonostante l’aiutino, la spinta, che riuscirebbe a fornire il drink congiunto, il reale valore qualitativo del congiungersi è però meno pregiato se è stato assunto un po’ di alcool, rispetto all’essere del tutto depurati.

Alcune delle risposte più audaci da parte delle intervistate sono state afferenti alla sfera del lasciar venire a letto anche l’alcool insieme al partner, perché alla fin fine qualcosa sarebbe comunque venuto.

Dopo questa inequivocabile sortita resta solo un’alternativa: forza e coraggio! Pop is required, but avoid Popper!

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)