Statistiche

  • Interventi (1674)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 16 aprile 2014 15:00:00

“Brasil, meu Brasil brasileiro”, di certo questo attacco ritmico risuonerà durante i prossimi campionati mondiali di calcio del Brasile 2014, e magari, quando la notte rinfrescherà Rio de Janerio, al Bar Jobi di Avenida Ataulfo de Pavia 1166 si potrà sorseggiare la versione “verdeoro” del Whisky Ardbeg Auriverdes.

La distilleria Ardbeg si trova nell’Isola di Islay, un occhiello di mare la custodisce e ne custodisce anche la tradizione della distillazione del malto d’orzo, che impreziosito da un’affumicatura di una torba immacolata, è un’icona assoluta degli spirits di Scozia.

Quest’anno la Ardbeg ha deciso di festeggiare il campionato del mondo di calcio e uscirà con una particolare edizione di Whisky, chiamato appunto Auriverdes.

Con questa parola la distilleria coniuga due essenze , il colore giallo (auri) del Whisky e il verde (verdes) della bottiglia. Sembra anche un omaggio alla nazionale di calcio brasiliana, chiamata “verdeoro”.

Il Whisky non è in ancora commercio, verrà presentato il prossimo 31 maggio durante l’Ardbeg Day.

Lo annunciano come un mix tra il Whisky Uigeadail e il Corryvreckan, grazie all’uso di una nuova tostatura del legno delle botti.

Dicono abbia toni odorosi di crema e di vaniglia, tanto da ricordare anche la crema chantilly che si fonde con il profumo di un caffè molto scuro, quasi versione torbato.

Il sapore è “celtico”, come vuole la tradizione, un calore celtico che scalderà con una punta di fuoco il corpo e lo spirito, allo stesso modo con cui un’azione ben giocata sul campo di calcio infuocherà la tifoseria.

Un Whisky, questo Auriverdes, destinato a far ruggire amichevolmente le tifoserie al seguito dei football team, che tutti si auspicano veder brindare insieme, magari  al suono  magico di “Aquarela do Brasil”.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)