Statistiche

  • Interventi (1595)
  • Commenti (0)

Archivi

giovedì 25 agosto 2011 16:35:00

Qualche bicchiere di troppo, l'euforia, i freni inibitori che se ne vanno e tutto sembra innocuo, se non divertente. Invece i rischi, soprattutto quando si guida, ci sono, eccome! Ma tra i giovani, quando si rivedono in foto ubriachi, con espressioni imbarazzanti o in situazioni poco decorose, poi scatta la vergogna. Soprattutto se la foto finisce su Facebook: un giovane su tre ammette di provare vergogna quando si imbatte in scatti o commenti pubblicati da amici sui social network che ritraggono le follie alcoliche della sera prima.
Lo dice un sondaggio realizzato tra 502 giovani di età compresa tra 18 e 24 anni realizzato da Drinkaware, associazione britannica che punta a sensibilizzare contro l'abuso di alcolici. Si scopre così che il 33% dei ragazzi rifiuta questa cattiva pubblicità e circa la metà si adopera per far scomparire le foto, cancellando i tag che li associano al proprio profilo. Se, però, a cadere nel ridicolo è stato un amico che ha alzato un po' troppo il gomito, la musica cambia: ben il 41% degli intervistati ammette di non aver problemi a "caricare" uno scatto che ritrae un amico brillo su un social network.

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)