Statistiche

  • Interventi (1674)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 2 dicembre 2015 15:00:00

A Milano è stata intitolata a Luigi Veronelli la passeggiata che dal quartiere Isola conduce fino a piazza Gae Aulenti, nel comprensorio di Porta Nuova. Non è casuale la scelta della zona: qui infatti trascorse gran parte della sua vita il grande comunicatore del vino, giornalista e scrittore di origini bergamasche.

Oggi probabilmente, guardandosi intorno, stenterebbe a riconoscere il rione, dominato dalla silhouette svettante della Torre Unicredit, il più alto grattacielo in Italia, dalla Torre Diamante, dove si è appena svolto il 49° Congresso dell’AIS, e dall’avveniristico Bosco verticale che riprende nei giardini pensili i vasti prati circostanti.

Alla figura di Gino Veronelli l’Associazione Italiana Sommelier è particolarmente legata. Egli, infatti, è sempre stato molto vicino all’AIS, accompagnandola e sostenendone l’attività dagli esordi e per decenni, fino alla sua scomparsa nel 2004.

Negli ultimi anni di vita a lui era stato affidato l’incarico di direttore della rivista ufficiale dell’AIS “Il Sommelier”.

Ilaria Santomanco

 

La passeggiata (foto di Aldo Palaoro)

 

Luigi Veronelli servito da un Sommelier
al Congresso Nazionale del 1979 a Grado (GO)

 

Luigi Veronelli e Italo Castelletti alla consegna degli attestati
ai corsisti della Delegazione di Bergamo

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)