Statistiche

  • Interventi (1659)
  • Commenti (0)

Archivi

giovedì 28 novembre 2013 10:30:00

Abbiamo visto molti oggetti fatti con le barrique smontate e rielaborate, non ultimo al congresso di Firenze, dove la ditta Officine Ferro Toscano di Quarrata, con la linea Fufluns, ha arredato la hall d’ingresso con puff, poltrone, sedie e divani fatti tutti con le barrique usate.

La notizia di oggi è ancora più eccentrica, si tratta di una montatura di occhiali fatta con legno di barrique usate.

Di per se stesso non sarebbe uva vera e propria novità, in Alto Adige si trovano esempi di occhiali di legno fatti dalle abili mani degli intarsiatori e molti altri sono in circolazione.

Ma questi fanno novità perché c’è di mezzo la Robert Mondavi Winery. È DB a pubblicare la notizia e Lucy Shaw la commenta con la consueta eleganza.

Il legno è tratto da barrique precedentemente impiegate per affinare il Central Coast Red Blend di Mondavi, e più precisamente la Private Selection Coastal Crush Red. Gli occhiali sono prodotti da Woodzee e usciranno il 1° di dicembre a 120 dollari.

Gli occhiali richiamano certi Ray-Ban e usciranno in quattro versioni di colorazione delle lenti.

Dalle barrique obsolete ormai si ottiene di tutto e di più, però sulla qualità e sulla eleganza o sulla innovazione del design spesso si incontrano dei veri oggetti inutili alla bellezza e all’estetica.

Dalla foto in nostro possesso possiamo dire che gli occhiali sembrano ben lavorati, però li vediamo al meglio per corredare un abbigliamento country o field, piuttosto che da quinta strada di New York o a Ginza in Tokyo.

Ben più simpatici sono gli assemblaggi che la Fufluns ha ricostruito dalle barrique. Sedersi nella Poltrona Fufluns equivale a rilassarsi pensando all’allevamento dei grand cru del Bordeaux assorbendo mentalmente i ricordi dei tannini ellagici. Mentre la Poltrona ufficio, che sfrutta una stilizzazione delle doghe e ne segue l’incurvatura naturale, dà subito l’idea di sedersi in un laboratorio d’idee enologiche.

Con i suoi mobili “enologici ed ecologici” è veramente fashion arredare un ufficio, un corner di cantina o più semplicemente lo studio dell’abitazione nel centro di Londra.

Sia chiaro è un arredo per chi ha feeling con il bello e il buono del vino, con chi annusa nel bevante le essenze dei terroir del nuovo e del vecchio mondo. La seduta della poltrona invita ai ricordi emozionali di quei vini che hanno di quella fatata sosta l’integrazione perfetta tra la naturale personalità varietale e le complessità armoniche, e ci ricordano che solo coloro che sanno usare con parsimonia le barrique a giusta tostatura, poi compongono un vino che è opera d’arte. Lo stesso vale per Officine Ferro Toscano.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)