Statistiche

  • Interventi (1657)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 19 settembre 2012 17:20:00

Antonio Simone Botega, Giuseppe Matozza e Giacomo Pittaluga, rispettivamente per il Sud, Centro e Nord Italia, sono i tre sommelier che si sono aggiudicati le borse di studio offerte dalla Distilleria Bonaventura Maschio.
Per il nono anno consecutivo l’azienda di Gaiarine (TV) in collaborazione con l’Ais si è fatta promotrice di un’iniziativa particolarmente lodevole, allo scopo di incentivare i giovani sommelier ad approfondire le tematiche legate al mondo della distillazione. Come nell’ambito dei vini, anche in questo particolare settore l'Italia vanta nel mondo una riconosciuta competenza e un indiscusso primato di tipicità, che anche le nuove generazioni sono chiamate a conoscere e apprezzare. E ciò soprattutto in un momento nel quale da più parti si invoca la moderazione nell’uso delle bevande alcoliche che in buona sostanza è un invito, da parte delle aziende più qualificate, a bere poco e a bere bene, privilegiando i prodotti migliori.
Antonio Simone Botega (Enoteca Vinarius De Pasquale - Bari), Giuseppe Matozza (collaboratore in ristoranti a Perugia) e Giacomo Pittaluga (Ristorante Porto Bello - Sestri Levante GE) sono risultati primi nei rispettivi master di specializzazione sulle acquaviti dal titolo “La Ricerca dell’Eccellenza”. Lezioni pratiche e teoriche tenute da esperti del settore riguardo la conoscenza dei distillati italiani e stranieri, le tecniche di distillazione in uso, le sperimentazioni che vengono svolte all'interno delle aziende, per finire con l'arricchimento delle competenze professionali nel campo delle degustazioni, alle quali i sommelier sono chiamati.
Una giuria qualificata ha effettuato le selezioni il 18 e 19 settembre presso la sede della distilleria, decretando i tre vincitori.
Questi giovani sommelier verranno premiati lunedì 1 ottobre in occasione del 46° Congresso Nazionale AIS a Roma presso l’Hotel Cavalieri da Andrea Maschio, che rappresenta con la sorella Anna la più giovane generazione dell’azienda di Gaiarine, apprezzata in tutto il mondo per un prodotto d’eccellenza qual è Prime Uve.

 

Da sinistra: Antonio Simone Botega, Giuseppe Matozza e Giacomo Pittaluga

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)