Statistiche

  • Interventi (1663)
  • Commenti (0)

Archivi

giovedì 10 dicembre 2015 14:00:00

Il disciplinare di produzione afferma che il vino Vernaccia di Oristano deve essere ottenuto da uve provenienti dal vitigno Vernaccia di Oristano, e ci illustra che il suo profilo organolettico è scandito da un colore giallo ambrato, con odore delicato, alcolico, con sfumature di fior di mandorlo e nel sapore si deve percepire qualcosa di sottile, fine, caldo, con leggero e gradevole retrogusto di mandorle amare. A parte il discorso “retrogusto” che riprenderemo più avanti, tutto il resto c’è, seppure sintetizzato verso l’incomprensibile.

Siamo convinti di ciò perché abbiamo degustato un Vernaccia di Oristano del 1976 (abbiamo usato il maschile perché è un vino), prodotto da Contini, che fa vino dal 1898 e che della vernaccia di Oristano potrebbe esserne il padre putativo. Una curiosità: la bottiglia è da cl 72.

A parte la bellezza dell’etichetta, c’è anche tutto il resto che s’innalza verso un alto deificante.

Il colore è un giallo ambrato che s’è oscurato nei toni dell’ossidazione, il profumo è tonificante e vaporoso, tutto un effluvio di aldeide acetica super controllata dal terziario: noce secca, mandorla secca, fiori secchi, legno di sandalo, olio essenziale di Patchouli, fondo di dattero seccato e finale di miele di castagno e foglia di tabacco secca.

Strepitosa fusione tra calore d’alcol e glicerina, il tutto striato da una graffiante acidità e da una sostanza sapida che mineralizza la struttura del vino. Lunghissimo è il finale balsamico, di secche erbe del Mediterraneo, di pino e di pruina di pinolo.

È un vino che incanta, che fa vivere la storia della sua complessità evolutiva a tutto tondo, ma soprattutto non si deve parlare di retro gusto, qui di retro non c’è niente, c’è semmai del retrò organolettico pieno di purezza, di magica artigianalità, un qualcosa che ha un’anima enologica riservata e personale, uno scrigno di profumi e sapori da custodire  a imperitura memoria.

AIS Staff Writer

 

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)