Statistiche

  • Interventi (1595)
  • Commenti (0)

Archivi

mercoledì 3 agosto 2011 10:20:00

Alcuni scienziati, impegnati in uno studio sulla dieta mediterranea, hanno rilevato sostanze contenute negli acini dell'uva in grado di proteggere le cellule dai danni provocati dai raggi ultravioletti emessi dal sole. Sono questi, infatti, il principale agente ambientale a causare malattie della pelle, invecchiamento precoce, scottature, fino a causare  tumori.
I ricercatori dell'Università di Barcellona e del Consiglio Nazionale delle Ricerche spagnolo hanno analizzato la reazione chimica che avviene nella pelle quando è colpita dai raggi UV del sole, scoprendo che i flavonoidi contenuti nell'uva riescono a interrompere questo processo che conduce alla degenerazione delle cellule.
Lo studio, pubblicato sulla rivista Journal of Agricultural and Food Chemistry, è stato condotto da Marta Cascante, biochimica presso l'università del capoluogo catalano, secondo cui l'uva potrebbe aiutare a proteggere la pelle dalle scottature e persino dal cancro attraverso lo sviluppo di prodotti specifici contro l'azione del sole. Per questo motivo la ricerca ha sollevato l'interesse di numerose aziende cosmetiche, che vorrebbero trasferire in creme e pillole questo speciale potere.
Lo studio conferisce ulteriore valore alla dieta mediterranea, di cui uva e vino sono componenti essenziali, insieme ad altri prodotti le cui proprietà anti-cancro sono da anni riconosciute dell'intera comunità scientifica, primi fra tutti i pomodori e l'olio extravergine d'oliva.

© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)