20:30
22:30

Un lungo viaggio dal fascino senza tempo, senza fretta
Edizione 2018
 

La Borgogna, e più specificamente la leggendaria collina vitata dall’eloquente nome di “Côte d’Or”, che dalla periferia di Digione scende per quasi 70 km fino a Cheilly-Lès-Maranges, è la terra promessa di valanghe di appassionati di vino.
E a giusta ragione.
Non solo si tratta infatti della culla di vini tra i più grandi al mondo, ma è anche uno dei principali centri di cultura, coscienza e conoscenza del vino stesso, una sorta di laboratorio a cielo aperto ove da quattordici secoli si lavora nel segno di valori mai in voga come oggi.

Studiare la Borgogna significa aver chiari una volta per tutte concetti come vocazione, territorialità, classe, sobrietà, eleganza, bevibilità e freschezza, ma anche tensione, persistenza, mineralità ed energia.
E ancora, questo studio consente di valutare nel concreto e comprendere appieno l’importanza qui attribuita alla sostenibilità ambientale, al non-interventismo enologico e allo straordinario savoir-faire di vigna, all’importanza della longevità e della pazienza, alla versatilità a tavola.

Le occasioni di approfondimento a questo livello di dettaglio sulla Borgogna sono nel mondo intero, Francia inclusa, molto rare, sia nella didattica che nell’editoria e in generale nella comunicazione.

Il Master che abbiamo dunque progettato e che sarà condotto da Armando Castagno, unanimemente riconosciuto tra i più grandi specialisti italiani sul tema, si propone di colmare questa lacuna, con le sue 12 lezioni frontali, le sue oltre 30 ore di sviluppo e i suoi oltre 80 assaggi di vini rari e spettacolari, prodotti da aziende delle quali crediamo bastino i nomi a far passare un brivido sulla schiena.
Master Borgogna
Assaggeremo così vini del Domaine de la Romanée-Conti, del Domaine des Lambrays, di Comte Lafon, De Montille, Mugnier, Prieuré-Roch, Lignier, Comte Armand, Paul Pillot, Henri Gouges, Liger-Belair, del Domaine de la Vougeraie, di Etienne Sauzet, Dujac, Château de la Tour, Groffier, Anne Gros, Perrot-Minot, Jean-Yves Bizot, e ancora Lamy, Jacques Carillon, Mikulski, Antoine Jobard, Clavelier, Chevillon, Sirugue, Colin-Morey, Raphet, Giroud, Arlaud, Tessier, Mortet, Bruno Clair, Trapet… insomma, quanto di meglio la Borgogna offra, da qualunque parte lo si osservi.

Nell’arco di circa cinque mesi, tratteremo quindi tutti i comuni della Côte d’Or procedendo da Nord verso Sud, senza tralasciare nemmeno i luoghi più trascurati e nascosti.
Sarà un viaggio entusiasmante, sebbene forzatamente a numero chiuso vista la scarsa disponibilità di bottiglie del livello del quale parliamo.
Ma per chi tra i nostri associati riuscirà a “imbarcarsi”, la soddisfazione, quella didattica come quella edonistica, è assicurata.


Programma del Corso

Lezione 1 – Il Bourgogne, Marsannay e Fixin, un’introduzione alla Côte
Lezione 2 – Gevrey-Chambertin, il titano di Borgogna
Lezione 3 – Morey St. Denis, abissi di storia e di silenzio
Lezione 4 - Chambolle-Musigny, autentica apoteosi della grazia
Lezione 5 – Vougeot, vicenda di gloria e contraddizioni 
Lezione 6 – Flagey-Echézeaux e Vosne-Romanée, “nulla che non sia splendido”
Lezione 7 – Nuits-St.-Georges: classe, vigore, generosità e dettaglio
Lezione 8 – La collina di Corton, piccoli diamanti nel mare di vigne
Lezione 9 – Beaune, Pommard e Volnay: gli avamposti meridionali del Pinot Nero
Lezione 10 – Meursault, la regale sintesi della luce e della pietra
Lezione 11 – I piccoli comuni della Côte de Beaune e la loro impronta territoriale
Lezione 12 - Puligny-Montrachet e Chassagne-Montrachet: i più grandi bianchi del mondo


Conduce il Master

Armando Castagno, giornalista e scrittore, prima firma della rivista associativa “Vitae”, degustatore e relatore AIS da oltre quindici anni, ma anche storico dell’arte e docente di Storia dell’Arte dei Territori del vino presso l’Università di Pollenzo.


Vini in degustazione

Nel corso di ogni serata saranno serviti sei vini, accuratamente selezionati da Armando Castagno, esplicativi dei concetti presentati.


Informazioni e Prenotazioni

AIS Milano
Per informazioni: eventi@aismilano.it
Per prenotazioni: utilizzare il sistema di prenotazione on-line

Date

Giovedì 1 febbraio 2018
Giovedì 15 febbraio 2018
Giovedì 1 marzo 2018
Giovedì 15 marzo 2018
Giovedì 19 aprile 2018
Giovedì 3 maggio 2018
Giovedì 10 maggio 2018
Giovedì 17 maggio 2018
Giovedì 24 maggio 2018
Giovedì 7 giugno 2018
Giovedì 14 giugno 2018
Giovedì 21 giugno 2018


Sede
Hotel The Westin Palace
Piazza della Repubblica 20, Milano

Quota di partecipazione
Soci AIS: 1.300 €
Il pagamento potrà avvenire il tre rate: 400 € entro il 30 settembre 2017, 400 € entro il 30 novembre e i restanti 500 € entro il 1 febbraio 2018.

Posti disponibili
30 posti

Le prenotazioni sono aperte dal giorno 24 luglio 2017.
Per prenotare è necessario utilizzare il sistema di prenotazioni on-line

L’evento è riservato ai Soci AIS in regola con la quota associativa di AIS Nazionale.
La prenotazione è obbligatoria e impegnativa.

Clicca sul tasto per accedere al sistema di prenotazione
Prenotazioni on-line