Intervista a Simona Bizzarri e Cristiano Cini, coppia sommelier 

lunedì 17 novembre 2008 13:15:00

Era sicuramente la prima volta che tra i tredici finalisti al Concorso per il miglior sommelier 2008 di Catania, ci fossero due sommelier che fanno coppia anche nella vita, e ancora più clamoroso sarebbe stato se in finale, oltre a Cristiano Cini (che poi si è classificato al secondo posto), fosse arrivata anche sua moglie, Simona Bizzarri.
Per questo motivo, per sottolineare la straordinarietà di questo exploit, ho pensato di intervistare questi due giovani e bravi sommelier toscani, per farmi raccontare non solo il loro percorso di sommelier nell'A.I.S. ma la singolarità di essere una coppia di sommelier,

... leggi
 

Intervista a Ivano Antonini Campione italiano dei sommelier 2008 

sabato 1 novembre 2008 13:12:00

Intervista, con il nuovo Campione Italiano dei Sommelier, il Miglior sommelier d'Italia dell'anno 2008, il 35 enne varesino Ivano Antonini, sommelier in carica presso il prestigioso Hotel Ristorante Sole a Ranco sul Lago Maggiore. Dopo una serie, che sembrava infinita, di secondi posti, quest'anno Antonini ha vinto e si è imposto, come abbiamo raccontato (leggete qui) sul blog del Congresso A.I.S. di Catania, sui due bravissimi sfidanti toscani Cristiano Cini e Luca Martini, classificatisi al secondo posto a pari merito

... leggi
 

Il mondo della ricerca universitaria indaga Barolo Barbaresco e Brunello 

giovedì 23 ottobre 2008 15:22:00

Giacomo Negro é professore associato in Organization and Management presso Emory University negli Stati Uniti. Circa tre anni fa (allora  lavorava presso l'Università L. Bocconi con cui continua a collaborare) ha iniziato un progetto di ricerca sui produttori di Barolo, Barbaresco e Brunello di Montalcino.
Il progetto di ricerca é svolto in collaborazione con due colleghi dell'Università di Stanford, i professori Michael T. Hannan e Hayagreeva Rao. La ricerca cerca di comprendere i fattori organizzativi che influenzano la scelta dei produttori di adottare nuove tecniche produttive oppure di continuare ad impiegare tecniche tradizionali.

... leggi
 

Incontro con Davide Staffa, secondo classificato al Master del Sangiovese 2008 

giovedì 16 ottobre 2008 15:01:00

Intervista al sommelier romagnolo Davide Staffa un po' filosofo da guardare alle cose della vita con la giusta distanza senza drammatizzare alcun aspetto, che seppure avendo sfiorato per l'ennesima volta la vittoria salendo sul secondo scalino nel corso del Master del Sangiovese 2008, non si dà per vinto e con ogni probabilità lo ritroveremo, sereno e desideroso di rimettersi alla prova, ai nastri di partenza dei vari Concorsi A.I.S. ancora nel 2009.

... leggi
 

Amarone della Valpolicella: grande successo ma tanti interrogativi – parte seconda 

domenica 28 settembre 2008 13:47:00

Seconda parte di un'inchiesta sull'"Amarone style", che si traduce non solo nell'Amarone e nel Recioto, ma sempre di più anche nell'altro vino che prevede (seppure parzialmente) il ricorso alla tecnica di appassimento delle uve, ovvero il Valpolicella "Ripasso", ha portato ad un vero e proprio sconvolgimento delle caratteristiche di questa storica zona vinicola veronese.

... leggi
 

Amarone della Valpolicella: grande successo ma tanti interrogativi – parte prima 

lunedì 22 settembre 2008 13:44:00

Prima parte di un'inchiesta sull'L'"Amarone style", che si traduce non solo nell'Amarone e nel Recioto, ma sempre di più anche nell'altro vino che prevede (seppure parzialmente) il ricorso alla tecnica di appassimento delle uve, ovvero il Valpolicella "Ripasso", ha portato ad un vero e proprio sconvolgimento delle caratteristiche di questa storica zona vinicola veronese.

... leggi
 

Ceri Smith: un’ambasciatrice dei vini italiani a San Francisco 

lunedì 4 agosto 2008 13:07:00

Incredibile il mondo del vino e ancora più incredibile all'epoca di Internet! Chi avrebbe mai immaginato che nientemeno che a San Francisco, California, potesse esistere un'enoteca, meglio una "italian wine boutique" talmente specializzata e innamorata dei vini italiani da comprendere nella sua wine list qualcosa come 490 vini di venti regioni italiane, e ben 150 con un costo, sullo scaffale, inferiore ai venti dollari ? Invece, eccomi scoprire che questo wine shop esisteva, aperto il 29 novembre del 2006, e che ad averlo creato e reso uno dei luoghi più vivaci per la promozione e cultura del vino italiano sulla West Coast era nientemeno che una gran bella donna dalle lontane origini italiane. Ceri Smith il nome della inventrice e deus ex machina di Biondivino

... leggi
 

E ancora “amore” tra il Brunello e gli States? Risponde Paolo Domeneghetti, importatore 

martedì 1 luglio 2008 13:03:00

Sullo scandalo del Brunello di Montalcino e sulle reazioni che ha provocato negli States ho già riportato - e ne presenterò ancora altri - diversi punti di vista. Dopo quelli di giornalisti, wine  blogger e sommelier  ecco il punto di vista di un importatore specializzato in vini italiani, Paolo Domeneghetti, responsabile con la moglie Allison di quella realtà importante che è Domaine Select primaria società importatrice negli States di vini, molti dei quali italiani.

... leggi
 

Scandalo del Brunello: parla Floribeth Schumacher from San Francisco 

lunedì 16 giugno 2008 12:27:00

Floribeth Schumacher (nella foto) é specialista di vini italiani e wine buyer presso lo Jug Shop di San Francisco ed é nel business del vino dal 1965. Ha girato attivamente l’Italia del vino negli ultimi dieci anni e ne ha un’approfondita conoscenza. Presso lo Jug Shop sono presenti da 30 a 50 etichette diverse di Brunello di Montalcino ed è per questo che ho pensato di chiederle un suo punto di vista sullo scandalo che ha colpito questo grande vino.

... leggi
 

Il punto di vista di Eric Asimov, critico del New York Times, sul “caso Brunello” 

martedì 20 maggio 2008 10:46:00

Eric Asimov, critico del New York Times, non è di quei giornalisti che dicono ovvietà e si rifugiano, per non esporsi, nel mainstream del politicamente corretto. Ne dà ennesima prova in questa intervista che mi ha concesso e che ho il grande piacere di pubblicare. Come già raccontato (vedi qui) sentendo il parere del wine blogger Jeremy Parzen, è scattato l’allarme importazioni, ed il Brunello di Montalcino rischia seriamente di non poter più approdare, se non rispettando precise procedure e regole chiare su quel principale mercato estero che sono gli Stati Uniti.

... leggi
 
Pagina 9 di 12 << < 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 > >>
© Associazione Italiana Sommelier (ed altri contributi)